Type your search keyword, and press enter

Nicola Toajar

cognome

Contattid2f72d2b-e196-4ccb-a951-e19e54350d11

Nicola TOAJARI , in anagrafe, Nicola Stefano   TOAJAR, nato a Pradello di Villimpenta (Mn),in via Fossa   16, il 23.12.1960, residente   a Zevio (Vr),coniugato   , Appuntato Scelto dei Caraimg695binieri   in congedo. In servizio e   dalla popolazione   sopranominato (Gianni Morandi).

img706PADRE: Luigino Giuseppe   Maria  TOAJAR  ,proprietario di media Azienda Agricola. Settore : coltivazione dei riso. Deceduto a img103Mantova il 30.06.2015; Lo stesso , e diversi ascendenti , hanno sempre avuto una particolare passione nella coltivazione del riso . Attualmente miste cereali, legumi da granella. Orientato nell’agricoltura e dello stesso interesse Sandro, fratello di Nicola . Luigino, nel 1955, alla visita di leva, ha chiesto di essere esonerato dal servizio nelle Forze Armate , in quanto, il padre di nome Secondo, era affetto da qualche anno , da grave malattia invalidante,quindi non in grado di svolgere i lavori agricoli di manovalanza , a quei tempi molto faticosi . Luigino, essendo l’unico figlio maschio , in grado di svolgere l’attività, la sua presenza era indispensabile per la conduzione dell’azienda . La richiesta veniva subito accolta dai vertici del Ministero della Difesa, per il motivo esposto,quindi veniva esonerato dal servizio militare.img549

img550ASCENDENTE PATERNO:Seconimg639do Giuseppe TOAJAR,proprietario di Azienda Agricola, Settore : coltivazione del riso, deceduto il 1965;

ALTRI NON CONOSCIUTI:Fabbricanti e venditori di tessuti (Tovaglie).

Da qui,   nei decenni , le varianti del Cognome:

TOVAGLIARI,TOAGIARI,TOAJAR,TOAJARI,

TOAIARI   E TOAIAR;

Proprietari   di Grandi,Medie e piccole aziende agricole   nel basso Veronese e   Mantovano.

 

img548

MADRE: Iole BUSATTO, Casalinga,proprietaria di Azienda Agricola . Subentra in data 01.07.2015, con il decesso del marito ;

img739NONNO   MATERNO: Valentino BUSATTO,Graduato della   Guardia   di Finanza ;Castaldo e Littorio_Vittorio_Veneto1Responsabile   img717img692Amministrativo presso la grande Azienda Agricola Pietrobelli – Arduini . Deceduto nel 1970. Valentino , fratelli eimg829 img806ascendenti, con incarichi diversi, in vari Corpi dell’Esercito , e anche di Comando, hanno quasi tutti partecipato , nei due conflitti mondiali : 1915 – 1918; 1940-1945, inclusa la guerra dell ‘ARMIR in URSS. In cui quel conflitto, porto a un disastro umanitario , per le elevatissime temperature di freddo, di oltre 35-40 gradi sotto zero. Le perdite di soldati, tra Vittorio_Veneto1 (1)caduti in combattimento , morti per congelamento e dispersi al fronte , sono state di 74.800 uomini circa.450px-uss_missouri_bb-63_rimpac-90

img835

concorsi img_20161123_122545

INFANZIA: Frequenta la scuola materna e scuoleimg544 primarie a Pradello ; le medie   aimg558 Villimpenta(Mn). Già all’età   di 10  anni ,prima e dopo   la scuola,  img395aiuta i propri genitori nei lavori agricoli e tutte le esigenze  dell’azienda    del padre , img544  Luigino Toajar  e   della madre, Busatto Jole img854(sopranominata Tina)  . A 17   anni, inizia a fare l’operaio metalmeccanico , preimg336so la Ditta Gicar di Villimpenta   e rimane fino all’età   di  20 anni, fino al 1979. A luglio dello stesso anno va a Torino  nei CC.per il corso e gli assegnano la gestione degli armamenti.

CARRIERA NELL’ARMA DEI CARABINIERI ED EVENTI IN SERVIZIO :

A ottobre dello stesso anno,viene trasferito a Revere (MN),con incarico di Carabiniere nella squadra di P G..Nel 1981 viene trasferito a Minerbe ,con incarico di capo pattuglia.

Nel 1983,viene trasferito a Verona,al Nucleo trasporto detenuti e responsabile dei veicoli. Nel 1986 ,viene trasferito a Rovere’ V.se.Nel 1988 viene trasferito a Illasi come Vice Comandante di Stazione .Nel 1997 viene trasferito come Capo equipaggio  al Nucleo Radiomobile dei CC.di Legnago .Nel 2008 esce  dall’Arma e va in congedo . Nicola è sposato dal 1986 con Anselmi Marta ed è padre di 3 figli. Ideologia Politica ,DC.Sportivo amatoriale e passione per la bici da corsa.

Nel 1979 – 1980 , negli anni di piombo , sempre su direttive   emanate dal   img494Generale di Brigata  dei Carabinieri,  Carlo Alberto Dalla   Chiesa   a   tutti Reparti dell ‘ Arma . Nicola  Toajar , unitamente ai suoi colleghi, ha fatto servizi esterni   pericolosi   di   vigilanza  alle Caserme e obiettivi sensibili ,   per prevenire e reprimere eventuali attentati, sequestri   e/o   omicidi, da parte dell’organizzazione   terroristica    delle Brigate Rosse. Fino a quando è stato in carica . Il  Comandante , sempre inimg495 stretta collaborazione con tutte le Forze dell’Ordine, img710Questure, Prefetture,Sindaci , Giudici   e  nel complesso tutta   la   Magistratura Italiana , img741mobilitando   tutti i giorni   migliaia di uomini sulle strade , zone montuose, in qualsiasi giorno, località, ora e zona, con tutti i mezzi e personale a disposizione, inclusi i   Battaglioni   Mobili , ordinava   un’offensiva   durissima e continua    contro il terrorismo,   presentando risultati   eccellenti allo Stato e tutto il Governo Italiano ,indalla-chiesa-300x225 img492quanto , venivano   fatti,quasi giornalmente , arresti  di personaggi di spicco,sgominando bande   di delinquenti  molto pericolosi   da tempo latitanti , dediti a   fare  omicidi   e reati   di ogni genere. Particolarmente importi    furono i successi ottenuti anche a seguito della sanguinosa irruzione a Genova   in via   Fracchia , in cui vi fu un conflitto a fuoco . Fu   arrestato  Patrizio Peci,che   con le sue rivelazioni ,   contribui   a sconfiggere   le Brigate Rosse e Rocco   Micaletto.

img498Dalla Chiesa intervenne personalmente, a seguito delle   Polemiche   suscitate   successivamente   dalle Autorità Politiche, in merito alle Modalità   di tutto   l’operato dei Carabinieri. Anche in   altri   casi, in cui si verificavano disguidi, modalità, ecc. per i servizi effettuati , con i vertici della Magistratura e/o   altre Forze   dell’Ordine , Il Generale     interveniva subito personalmente,   per delucidazioni in materia. Nicola, durante   il corso,  in qualità   di   allievo Carabiniere  ausiliario a Torino , presso la Caserma Cernaia , appena   diciannovenne, dagli   Ufficiali  gli veniva   assegnato ,  un servizio delicato e impegnativo,riguardo all’armamento ; successivamente lo stesso veniva espletato   e concluso   con successo. Il img540Colonnello  dei Carabinieri, Comandante   della Scuola Allievi ,  si congratulava e gli   concedevaimg305 immediatamente   una licenza premio . Dal    1981   al 2007 , fine servizio , con i  Comandanti, colleghi di altri Reparti , Nuclei ,anche     di    altre Forze di Polizia ,  ha collaborato ,in caso di necessità,  nelle indagini   , per il   rintraccio e arresto , degli   autori  e mandanti , della strage della   Stazione img357Ferroviaria di Bologna, il cui esito   dell’attentato fu di 85 morti e  img483200 feriti . Durante i servizi esterni , ha effettuato anche le ricerche , e, in diverse occasioni , ha assunto   informazioni , contattando persone di fiducia .   Le indagini    sono proseguite per molti anni, fino al rintraccio   dei mandanti  e autori, da parte   di   colleghi   dei   servizi img302Speciali .

img198

Il 16.07.1979, parte   per Torino, a fare il corso di Carabiniere ausiliario, presso limg503a Caserma “ Cernaia “; il 19.10.viene promosso   Caraimg142biniere   aus. e   dopo destinato    alla   Stazione   di Revere (Mn), in ausilio al personale dellaimg647 squadra   di Polizia Giudiziaria, rimane   fino al img69416.7.1980; per urgenti esigenze di organico e   di servizio, ha prestato servizio   provvisorio , nelle Stazioni   di: Gonzaga,Ostiglia,Bagnolo San Vito ,Poggio Rusco   e  Magnacavallo. Ha fatto molti servizi  di  posti di blocco , disposti dal Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa,   nella ricerca   e successivo arresto     di latitanti e autori di reati gravi.

img275

img561A fine   leva,    torna   fare l’operaio, nella Ditta Gicar e vi rimane fino   al   Novembre 1981; faimg507 domanda nuovamente di rientrare   nei Carabinieri,la richiesta viene  accolta   ;   viene arruolato e destinato alla Stazione CC.   di Minerbe (Vr),con incarico di servizio di Istituto.Partecipa   a numerosi  servizi   di rastrellamento,perquisizioni domiciliari e posti di blocco rilievidi giorno   e  notte , con scopo   di rintracciare   gli autori  del sequestro   del Generale   USA, James     Lee   Dozier . img560Durante   un controllo della circolazione stradale, ferma e blocca   un pregiudicato   che aveva   da poco fatto un furto di un veicolo. Viene portato in Caserma e denunciato a norme di Legge; la Magistratura   respinge l’arresto per motivi   di normative vigenti e Articoli   delimg759 Codice Penale.   Nel img200mese   di   Aprile   1983, durante un controllo di persone, ferma e identifica una persona   con patente scaduta   di validità, questo si altera contro   Toajar. Viene accompagnato in Caserma,e, all’interno nasce una discussione   in materia.img439

img5382img760

L’autore del fatto, successivamente   presenta reclamo. Nicola , viene trasferito d’Autorità, per incompatibilità ambientale. In forza alla Stazione rimane fino al settembre   1983; nello   stesso anno , viene trasferito presso il Nucleo Tribunali e Traduzioni e Scorte   di Verona, in qualità   di Capo Scorta, autista di trasporto detenuti eimg211   responsabile   dei veicoli in dotazione   di Reparto ; per esigenze di organico e di servizio ,   prestaimg396 servizio provvisorio   di missione , presso la base Altar di Treviso;   di accompagnamento   detenuti, resta in missione  ,   per   vari periodi nelle città di :Roma, Bari, Reggio Calabria , Palermo, img397Napoli , Cagliari,  Sassari, Trapani   e Catanzaro   . Durante   un servizio di trasporto img785detenuti a Reggio Calabria, mentre guidava ll veicolo blindato ,   con   3 detenuti e   8 Carabinieri a bordo ,   improvvisamente, un ‘autovettura ,   che proveniva dal senso opposto, ha fatto un sorpasso azzardato. Toajar, per evitarlo e non fare uno scontro frontale, vira   a dx, esce di strada, e, con il mezzo   abbatte , n. 2 segnali stradali e un piccolo muretto. Vi è un grosso spavento e img570qualche   img239contuso tra Carabinieri e detenuti . Non essendoci stati feriti, si decise, per evitare   eventuali ripercussioni disciplinari,trasferimenti,ecc.,   di ripararlo a proprie spese, essendoci stati danni  molto   lievi . Il 23.06.1986. viene trasferito a domanda alla Stazione Carabinieri   di San Vitale   di Rovere’ V.se (Vr).Ha partecipato   a   molti     servizi     img582di rastrellamento   sulle montagne Verimg242onesi,perquisizioni   domiciliari e   posti   di blocco , di giorno e   notte, con scopo   di   rintracciare   gli autori    del sequestro   di Patrizia Tacchella   . Il 26.11.1990 è ’ successivamente  trasferito a domanda , alla Stazione   CC.   di Illasi (VR), con incarico di Graduato in Sottordine (Vice – Comandante)  , in seguito , diventa anche  responsabile   e consegnatario del veicolo in dotazione .Nell’estate   del 1996, mentre reggeva il Comando interinale della Stazione, veniva   chiamimg246ato dalle persone  , per un incendio presso il parco della Villa Sagramoso   di Illasi, vicino al Castello, conosciuto a livello Nazionale.  img571 Malgrado si trovasse al momento solo in Caserma, per   motivi di organico e   di   servizio,esce   e  Dirige img842personalmente il personale , e  partecipa,unitamente ai vigili del fuoco, allo spegnimento delle fiamme, evitando   che, vi fossero   danneggiamenti   a cose ,   e lesioni lievi   e/o gravi a persone. Durante un servizio, dove   ricopriva l’incarico di Capo servizio, veniva avvisato   dalla centrale Operativa, che era scappato   da una stalla   , un toro di grossa taglia , di oltre una tonnellata circa ,e, le img209persone, chiedevano aiuto per prevenire   eventi gravi img763  e/o mortali. Toajar si recava sul posto e apriva il fuoco contro l’animale impazzito  per fermarlo e ucciderlo , prima che raggiungesse   img926il centro abitato .Lo stesso, malgrado veniva ripetutamente colpito   da raffiche di mitra ,  proseguiva la corsa impazzito verso il paese. Esaurite le munizioni   di scorta, Nicola   apriva il fuoco con la pistola in dotazione. Il toro , continuamente colpito , si accasciava   a terra e moriva, prima di arrivare in paese  . Il 16.07.1997   è trasferito a   domaimg210nda, al   Nucleo Operativo e Radiomobile    dei   CC. di Legnago (Vr), con incarico di   img568Capo – Equipaggio.Unitamente ad altri Carabinieri,partecipa negli anni a   numerosi posti di blocco e   perquisizioni domiciliari in abitazioni di pregiudicati . Ha inoltre partecipato, ed è stato anche   diretto responsabile, img927rispondendone successivamente   e personalmente   inimg880 Tribunale , per risarcimenti assicurativi , nei rilievi   di molti   incidenti stradali:lievi,gravi e con eventi mortali. In un servizio perlustrativo  , verso le 10.00, img946del 20 marzo 2001, interviene prontamente , unitamente  al suo autista e altri Carabinieri sopraggiunti in rinforzo , presso le Scuole “Cavalcaselle”   di Porto   di Legnago(Vr) , per dare immediato soccorso a dei ragazzi , intrappolati dentro  dalle fiamme   nello stabile . Rimane leggermente ferito e intossicato per giorni . Nell’evento,muore , all’inimg400terno una ragazza disabile, rimangono   feriti e intossicati altri giovani . Riceve   l’encomio solenne dal Comune ,   e, successivamente  quello semplice   dal Generale   del Comando Regione Carabinieri  Veneto di Padova .E’ stato img401partecipe e ha anche per esigenze   immediate diretto , in numerose occasioni, aimg949  operazioni di servizio, con il successivo   arresto   di delinquenti   e autori di vari reati. In servizio   era ben  voluto dalla popolazione,in quanto uomo molto  zelante img948nel rispetto delle Leggi dello Stato Italiano e regolamenti   interni dell’Arma   dei Carabinieri ,schivo   e tenace,ma,   nello stesso tempo, molto umile , e, soprattutto  sempre pronto   e a disposizione  in tutti   i servizi   di   aiuto   alle persone. Dai Comandanti   dell’Arimg404ma     è  stato  rispettato e benvoluto . Va in pensione il 30.01.2007. Una sera dell’ottobre 2003, mentre era in servizio di perlustrazione, unitamente ad altro Carabiniere al Nucleo Operativo e Radiomobile   di Legnago ,veniva informato via radio, che in   Isola Rizza, era avvenuto un  incidente stradale img403molto grave . Giunti sul luogo, veniva subito accertato che l’autore del fatto,durante un sorpasso, aveva investito   con l’auto   nel senso opposto un ciclista ; il soggetto si dava alla fuga, senza prestare   soccorso all’infortunato. Subito venivano fatti   tutti iimg300 rilevamenti stradali e fotografici , sentendo anche   i testimoni. Si provvedeva ad effettuare, tramite dei frammenti   del veicolo, caduti a terra dall’impatto , tutti gli accertamenti   possibili . In collaborazione   con altri colleghi   di servizio   della Stazione confinante di territorio , dopo circa un’ora , l’individuo  che causo’ l’incidente, veniva rintracciato,ritirata immediatamente la patente e denunciato   a norme di Legge.

img755Nel   1986 , fino al   2005   circa , nel Regolamento   Generale dell’Arma, vigeva la normativa , proposta e attuata    dal  Comandante Generale   dell ‘Arma dei Carabinieri , Roberto Jucci, che imponeva, salvo casi   eccezionali , il trasferimento   per il personale,     dopo una   lunga permanenza   nei Reparti.   Le regola era : 5 anni,   massimo 10 nella stessa sede ,dopo di che , si doveva chiedere il trasferimento in altro Comando , altrimenti  vi era quello imposto d ‘ Autorità   .   Toajar   nel 2004, ha chiesto il img782img787trasferimento, al  Nucleo Operativo e Radiomobile   del    Comando Provinciale dei Carabinieri   di Verona,in qualità di Capo   Equipaggio   . L’istanza non   veniva accolta , per motivi di organico e di servizio . Nello stesso anno, in diversi servizi ,è stato comunque impiegato   a Verona , unitamente     ad   altri colleghi di Legnago , per scorta e vigilanza a img807personalità militari   e Politiche. A gennaio   2006, veniva trasferitoimg808 presso il Reparto     Comando,   della   Regione Carabinieri Veneto   di Padova. Il 30.01.2007 va in pensione . Ha inoltre   prestato servizio   provvisorio, alle stazioni   di    Cologna  Veneta, Castagnaro     , Cerea , e   al   Nucleo  Radiomobile     di  Legnago .In diversi   turni    di lavoro   ,   in tutti i Reparti  indicati , era   già   Capo   img810Servizio   a poco piu’ di   venti anni ; uno dei piu’ giovani   della Regione   Carabinieri   del   Veneto.img811  Inoltre , ha prestato servizio provvisorio, alle stazioni di Cologna Veneta, Castagnaro , Cerea , e al Nucleo Radiomobile di Legnago, per un beve periodo . In diversi turni di lavoro , in tutti i Reparti indicati , era già Capo Servizio a poco piu’ di venti anni ; uno dei piu’ giovani della Regione Carabinieri del Veneto.

img814Apprezzamenti di molto rilievo , anche nella cura riguardo al img848trattamento degli atti amministrativi in generale , quelli di particolare segretezza del settore militare e civile . In ogni Reparto, cui ha prestato servizio, dai Comandanti gli veniva affidata la contabilità carbo lubrificanti di tutti i veicoli in dotazione , telefonica,fascicoli permanenti di archivio, ecc. ; un incarico molto delicato e di responsabilità . Anche informazioni di particolare cura , del personale civile, nei Comuni di nascita e residenza. Anche di aspiranti di qualsiasi corpo, richiesti dai Ministeri dell’interno e Difesa.

 

img083 img092

 

 

 

 

OPERAZIONI DI SERVIZIO:   Nicola     Toajar, in collaborazione   con altri Carabinieri   di variimg573 img202Reparti: cinofili, elicotteristi, N.O.R.M.. e Stazioni distaccate, nella sua carriera nell’Arma, ha effettuato   numerosi arresti   di pregiudicati,autori di furti,latitanti   e rapinatori; durante le perquisizioni   in abitazioni   degli stessi, ha rinvenuto   diversa refurtiva rubata.   In molti   servizi   perlustrativi, effettuati di giorno e di notte,   ha rinvenuto   diversi veicoli img304rubati, usati per fare rapine e reati   di ogni genere.

MOTTO: “Usi obbedir tacendo e tacendo morir.”

img160VITA PRIVATA:- Nel 1984, conosce   a     San   Martinoimg398   img815Buon   Albergo (Vr) ,  Marta   Anselmi, una   ragazza    di 19 anni , di   nobili origini familiari,bella , seria di moralità, intelligente e dedita   al lavoro . Si sposa con laimg857 stessa il 04.01.1986  a Tarmassia   di Isola Della Scala (Vr) ;  negli anni, img157   diventa _DSC1143tojari (Copia)padre     di    3 figli: Luis ,Chiara e  Aurora .Marta Anselmi, moglie di Nicola , img846viene   da   famiglie nobili, e   origini     di   ascendenti molto remoti , provenienti   dalla Germania.Anche   se   quasi   sempre impegnato per il suo lavoro,  tutto l’arco del giorno ,   è      attentoimg299  controllore  della famiglia    e sempre img732  partecipe,  nell’educazione   dei suoi figli    e governo   della stessa . E’ appassionato e

praticante   di   ciclismo a livello   amatoriale . E’ appassionato inoltre di orologi   di stile antico   a   colonna. Di frequente ,img320 partecipa a mostre   ed esposizioni con i costruttori. Nella   sua abitazione   privata e presso il suo domicilio,   ne detiene  5 , in img319vari punti   delle case. E’   molto  fiducioso della Fiat   e ha  avuto   e guidato le elencate   auto : Fiat 128 Cl , Ritmo Super Team ,Tipo 1.6,Stilo   Diesel ,Croma 2000,Marea 100 Turbo Diesel ,600, Panda, primo modello   e

img793secondo   img699,Punto Diesel   e   Punto a benzina. Uomoimg5432 cattolico fin dall’infanzia, di frequente   è presente   a gite organizzate  da  sacerdoti   e   gruppi   di volontari addetti   . E’ iscritto    all’associazione  della  Democrazia  Cristiana.  Ha  prestato  servizio    di volontariato negli aiuti umanitari  dal   28.08.2016    al    05.03.2020.img657 Dal   2010   al   2014 , dove     abita , ha fatto    l’amministratore del condominio Giovanni   XX III . IMG_1334    img562Accudisce   sempre   la suaimg713 bambina Aurora, nata nel 2006.  Nel 2013 , ha   richiesto   e ottenuto dalla Prefettura   di Verona,l’autorizzazione a correggere   il img460suo img756img770Cognome,da TOAIARI     a TOAJAR , in quanto il img774primoimg765 errato, per   motivi di trascrizione   nei   Comuni di    nascita,emigrazione ed immigrazione.

Sebbene in servizio,regolarmente autorizzato , abbia detenuto, e fatto uso delle armi di vario genere , anche in qualche occasione, per legittima   difesa ,  non è assolutamente   appassionato delle stesse.

Attualmente,come in passato,  collabora   nella  conduzione dell’azienda agricola a Pradello   di Villimpenta (Mn) , unitamente   alla madre    Iole,  fratello, e sorella .

GRADO: Nel 1979, parte allievo Carabiniere   aus.;successivamente diventa   Carabiniere img244aus.;nel 1981, img752diventa Carabiniere in prima ferma; nel 1984, img753Carabiniere effettivo , poi   nel 1987, Carabiniere scelto; 1991 Appuntato e Comandante Interinale   di Stazione; 1996 Appuntato Scelto, sempre Comandante Interinale; 1997, img754con lo stesso grado , Capo – Equipaggio   di Nucleo   Operativo e Radiomobile   fino al 30.01.2007.

img243VALUTAZIONE GENERALE   SULL’ATTIVITA’ OPERATIVA: Nicola   Toajar, negli anni   che ha prestato   servizio, in tutte le   zone indicate, è sempre stato molto benvoluto   e apprezzato dai suoi   Ufficiali   Comandanti , gli stessi , lo hanno quasi sempre   valutato   con     “ SUPERIORE ALLA MEDIA :

Nicola   Toajar , unitamente al suo autista, nel maggio   2003, mentre era in servizio perlustrativo, con incarico di Capo- Equipaggio del Nucleo Operativo e Radiomobile   di Legnago (Vr), bloccava un pregiudicato che aveva appena fatto   numerosi furti in abitazioni..La refurtiva, veniva tutta recuperata e consegnata ai vari proprietari. Il soggetto veniva accompagnato in Caserma, arrestato, e, successivamente condannato dalla Magistratura.

img329Una sera   del dicembre 2005, mentre era in servizio img292perlustrativo, unitamene ad altro Carabiniere, venivano  avvisati via radio, di  recarsi a Cologna Veneta,   in quanto   era in corso   una grossa  rissa fra    5   extracomunitari   ubriachi, gli stessi, alterati e furiosi per l’assunzione   continua di bevande alcoliche, stavano   danneggiando auto parcheggiate in paese e vetrate di negozi , siti nelle   vie limitrofe. Giunti sul luogo, malgrado gli autori si fossero già allontanati, poco dopo venivano scoperti . Subito tra loro,   si scatenava un’altra furiosa lite, i soggetti erano muniti di  oggetti daimg301 taglio. Toajar   e  altro Carabiniere, malgrado il  pericolo,   da soli li affrontavano e  bloccavano immediatamente. I soggetti  venivano accompagnati all’ospedale per medicazioni, identificati,e,   successivamente denunciati all’Autorità   Giudiziaria competente ,per lesioni lievi e danneggiamenti a cose. Il processo   veniva fatto successivamente. Tutti gli autori del fatto venivano   condannati duramente dalla Magistratura, ma comunque lasciati a piede   libero.

img217La storia   del Cognome Toajar. E’ un Cognome   difficile da pronunciare, ovunque considerato   dalla popolazione : Cognome straniero,invece no,è strettamente Veneto; tutti i suoi ascendenti , dall’anno   1600   in poi , provengono   da : Legnago, Nogara, Salizzole, Asparetto di Cerea e Bovolone . Nel corso dei secoli, haimg098 subito erroneamente numerose variazioni anagrafiche. Lo stesso ceppo famigliare , è scritto   anagraficamente , nei vari Comuni: Toaiari,altri Toaiar   e/o Toajari ,ma l’origine è TOAJAR. (fabbricanti e venditori   di tessuti-tovaglie). La ricerca è stata fatta stemmaanselmiaccuratamente,  nei Comuni  di nascita,residenza , emigrazione , immigrazione   e  archivi storici ecclesiastici . Nicola ha   voluto riportarlo   alle origini naturali, in quanto anche il suo, era trascritto erroneamente sui documenti.

La passione dello   sport:- E’ sempre stato e tuttora è   sportivo. Da   ragazzo   praticava quaimg745si giornalmente il footing. Nell’arma   dei Carabinieri, prima   e/o dopo il servizio . img797Nel 1996 ha abbandonato quest’ultimo , cominciando  con il ciclismo , solo a livello img294amatoriale e tuttora lo   pratica. Percorre lunghi tragitti,è arrivato a fare  anche   250 – 280   Km   giornalieri, mantenendo sempre  una velocità media   di 24 – 25 K/h. Rimg351imane  anche img819con le biciclette fedele al marchio Italiano. Nei primi anni , ha iniziato   con la marca Peripoli, successivamente   con la Bianchi,e, attualmente   circola   con la Olympia che la considera la migliore in assoluto dalle altre . Ne possiede diversi modelli: da corsa, gran turismo , stradale e City   bike. A   Settembre   2000 a Zevio , img820ha urtato   un furgone in sosta, in centro strada. Non   riportava lesioni o danneggiamenti aciclismo cose. Nell’ottobre del 2013, ha avuto ancora un   incidente stradale cadendo a terra, mentre circolava sulla bici da corsa . Nel sinistro   riportava una frattura scomposta alla clavicola sx. Subito dopo veniva soccorso   da un amico, portato in Ospedale per un primo soccorso . Veniva dopo una settimana ricoverato per 5   giorni , all’ospedale   di Legnago(Vr),  per intervento chirurgico. Ha ripreso saltuariamente l’attività sportiva dopo   2   mesi  circa.

 

Sito realizzato da: Siti Internet Verona